La bozza del decreto attuativo del Mise sull’ecobonus 110


È pronta una prima bozza del decreto attuativo del Mise sull’ecobonus 110. Il documento, atteso entro trenta giorni dalla conversione in legge del decreto rilancio, insieme a un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate renderà davvero operativo il bonus 110.

La bozza del decreto attuativo del Mise sulle detrazioni 110 dell’ecobonus è costituita da 12 articoli e 9 allegati:

Articolo 1 – Oggetto, ambito di applicazione e definizioni

Articolo 2 – Tipologia e caratteristiche degli interventi

Articolo 3 – Limiti delle agevolazioni

Articolo 4 – Soggetti ammessi alla detrazione

Articolo 5 – Spese per le quali spetta la detrazione

Articolo 6 – Adempimenti

Articolo 7 – Attestato di prestazione energetica

Articolo 8 – Asseverazione per gli interventi che accedono alle detrazioni

Articolo 9 – Trasferimento delle quote e cessione del credito

Articolo 10 – Monitoraggio e comunicazione dei risultati

Articolo 11 – Controlli

Articolo 12 – Disposizioni finali ed entrata in vigore

Allegato A – Requisiti da indicare nell’asseverazione per gli interventi che accedono alle detrazioni fiscali

Allegato B- Tabella di sintesi degli interventi

Allegato C – Scheda dati sulla prestazione energetica (dati estratti da APE o AQE)

Allegato D – Scheda informativa

Allegato E – Requisiti degli interventi di isolamento termico

Allegato F – Requisiti delle pompe di calore

Allegato G – Requisiti degli impianti e degli apparecchi a biomassa

Allegato H – Collettori solari

Allegato I – Massimali specifici di costo per gli interventi sottoposti a dichiarazione del fornitore o dell’installatore ai sensi dell’Allegato A

L’articolo 1 del decreto attuativo del Mise sull’ecobonus 110 specifica come tale provvedimento non riguarda solo il nuovo bonus, ma anche i requisiti tecnici che devono possedere i lavori che beneficiano delle detrazioni ordinarie di ecobonus, ristruttuzioni, bonus mobili, bonus verde e bonus facciate.

All’articolo 3 vengono fissati i limiti all’accesso alle detrazioni fiscali del bonus 110. Lo scopo è quello di impedire l’accesso ai bonus per intervneti analoghi sullo stesso edificio o impianto se si sono effettuati interventi simili da meno di dieci anni.

L’allegato numero 1 che contiene i massimali di costo per interventi sottoposti a dichiarazione del fornitore o installatore. L’allegato B della bozza del decreto attuativo del Mise sull’ecobonus fornisce una tabella con il riferimento legislativo, la detrazione massiva o l’importo massimo ammissibile, la percentuale di detrazione e il numero di anni su cui deve essere ripartita la detrazione.

decreto-attuativo-ecobonus.bozza_

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli recenti

Superbonus 110%: ecco la guida dell’Agenzia delle Entrate

Chi ci visita





Quantcast